Biografia

                                     

PROFILO

 

Gildo Becherini è nato  a San Quirico d’Orcia e subito si è trasferito in Maremma a Pitigliano, dove ha trascorso tutta l’infanzia. Scuole superiori a Firenze  e  poi arruolato in Marina. Ha percorso tutta la carriera militare fino raggiungere posizioni di vertice. Parellelamente  si è dedicato alla pittura da autodidatta affinando via via la propria sensibilità artistica, sperimentando numerose ed innovative tecniche, approdando alla moderna e originale  rappresentazione del mare per la quale è stato definito marinista atipico.   

DSCF0086.JPG

BIBLIOGRAFIA

                                       

Sue opere sono pubblicate nelle più importanti riviste e cataloghi d’arte tra i quali : Catalogo d’Arte Moderna Mondadori, Annuario COMED, Arte Contemporanea Italiana De Agostini, Arte Contemporanea Italiana La Fenice, Biennale Internazionale Arte Contemporanea Città di Firenze, Premio Trevi Flash Art Museum, Quelli che Contano Ed. Marsilio e Annuario d’Arte Moderna ACCA.

 

CRITICHE

                                                         

Hanno scritto  di lui:

Ferdinando Anselmetti: "…Creatività colma di umana ricerca, coinvolta nell’emotività del risultato, frutto di una ricerca sperimentale tecnica per cui Becherini viene unanimamente riconosciuto un precursore, caratterizzata da inconfondibile rappresentatività visiva che attraversa tutta la sua opera…"

Vito Apuleo: "…Un mare intuito più che rappresentato. Intuito come atmosfera; sognato nella sua componente di apertura alla libertà e ai più vasti orizzonti. Il tutto con al centro la vela. Segnate da una geometria incalzante, le vele corrono nel vento, si incontrano, si sovrappongono, intrecciano voli d’aria, giocano la loro partita con le leggi  della statica e della dinamica, in un incalzare di notazioni segnate dall’incrociarsi  dei piani e dei volumi…."

 

Fernando Bassoli:  "...Egli ha un merito ben preciso:essere riuscito a costruirsi uno stile, un linguaggio creativo personale e dunque unico, col quale comunicare la propria visione del mondo…"

 

Renato Civello: "…Ecco un bravo pittore che è anche un ufficiale di Marina. La pittura di Gildo Becherini, interamente dedicata alla vela, ma con una varietà dinamica di situazioni e di emozioni, scavalca ampiamente la lusinga del tema e diventa motivo ottimale per fare buona pittura..."                                                                                                                          

Annamaria Marchesini: "….E’ attraverso la sua pittura-che ha indubbie radici nel Futurismo o persino nelle magiche  geometrie di Klee, ma che possiede una sua cifra personalissima, che questo artista riesce a comunicare il suo amore per la natura, il gusto per la vita ed il suo desiderio di libertà..."                                                                                                                                                                                                                                                                                             

Giuseppe Selvaggi: "…La magnifica  rappresentazione della tematica, il mare e la vela, offre l’occasione di verificare come la fantasia e la razionalità dell’artista possono fondersi conciliando, anzi fermando in unità di immagine, la corsa di un oggetto nello spazio, mosso da altre forze, in lotta…."

Felice Ferdinando Silanos: “…Gildo Becherini conosce bene, e vorrei sottolineare, con una singolare perizia tecnica, il valore in assoluto di una linea e di un tono. E se così non fosse, non sarebbe possibile mai rappresentare quella “carica lieve o moderata  o terrifica” che è la forza del vento. Il segno è graffito e rilevato in immagine dove  la “vela” è il valido pretesto dell’idea- creatività. Il triangolo della vela è quindi, elemento di disegno e di pittura e costruito con un impianto architettonico robusto e determinato in un rapporto di musicale intensità.

Agostino Straulino: “…C’è, alla base di queste opere, un forte temperamento, una fantasia ed un lavoro di ricerca che raggiungono risultati di indubbio interesse e coinvolgimento emotivo…”

Luigi Tallarico: “…Le vele di Gildo Becherini  scompaginano i caratteri fisionomici propri di un oggetto per ritrovare nell’espressività del dinamismo la sua compiuta sintesi…”

 

Giorgio Tellan: “Gildo Becherini tende ad estrinsecare  la ricerca dei limiti estremi dell’uomo in un elemento a lui connaturato: l’acqua. E lo fa utilizzando una singolare commistione tecnica che gli consente di ottenere effetti di indubbia suggestione, e per il taglio dinamico conferito ai soggetti e per lo stravolgimento dei valori prospettici canonici…”

 

 

LE MOSTRE

 

A partire dal 1986 ha esposto anche ripetutamente a:

 

ROMA:  Gallerie LA TARTARUGA, LA VETRATA, ARTEMARE,SPAZIO VISIVO, PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI, IL CANOVACCIO,  L’OCCHIO IN ARTE, GILDART.

 

MILANO: Premio Arte  Mondadori

 

FIRENZE: Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea

 

RIMINI: Galleria Malatestiana

 

CESENATICO: Gran Premio Internazionale d’Arte

 

OSIMO:  Premio Italia “Arte Leader”

 

TREVI: Flash Art Museum

 

CUPRA MARITTIMA: Concorso Nazionale Pittura Contemporanea

 

PIZZO CALABRO: Premio Pizzo

 

MARINO: Org. COMED “Arte e Cinema”, Galleria Astrolabio

 

ARONA:  Mostra Internazionale Pittura Contemporanea

 

 

 

 

PARIGI: Premio “Art Leader”

 

NEW YORK: Arte Fiera

 

PHILADELPHIA: 479  Gallery  Inc.

 

ARLES: Rencontre Arlesienne de Peinture

 

MIAMI: 479 Gallery Inc.                     

 

 

A partire dal 2000:                                                                      

 

 

ROMA:  Il Canovaccio, ripetutamente

 

ROMA:  ARTEMARE, ripetutamente

 

PORTOROTONDO:  GILDART   Agosto 2002

 

ROMA:  LA TARTARUGA  Marzo 2005 “I COLORI DEL VENTO”; Apr 2006 “FANTAVELE 2006”; Dic2007 "ALLE VELE!!”

 

MOSTRA ITINERANTE “LA MARINERIA” Accademia S.Agostino  2005

 

ROMA: COMPLESSO DEL VITTORIANO “ARTE E SPORT” Gennaio 2005

 

R0MA: LA TARTARUGA “FANTAVELE 2006” Aprile 2006

 

PORTO CERVO: YACHT CLUB COSTA SMERALDA “MARE E VELE” Agosto 2006       

 

ROMA: LA TARTARUGA "ALLE VELE!!" Dicembre 2007

 

ROMA: GALLERIA PEREIRA "VELE E TELE" Ottobre 2010

 

ROMA: "LA TARTARUGA" Dicembre 2017

 

FORMELLO: "PALAZZO ORSINI" Gennaio 2019